,

E uno dei più grandi big che cosa sta facendo?

Tanto si parla del futuro del settore retail, delle politiche commerciali e delle vendite online che, tra un concorrente e l’altro, permetteranno ai marchi considerati “storici” di mantenere il loro primato continuando ad affermarsi sui mercati internazionali.

Prendiamo il caso di Walmart. Grandi competitor a livello globale stanno conquistando terrreno, un pezzo alla volta, pensiamo ad Amazon.com e ad Alibaba, un titano presente nel mercato online del retail in Cina.

Lo scorso novembre proprio Alibaba ha annunciato di voler investire 2.9 miliardi di dollari per acquisire il 36% di Sun Art, un grosso operatore cinese che conta 400 ipermercati pari a quelli di Walmart in Cina.

Insomma, stiamo assistendo a strategie opposte. Mentre colossi come Amazon e Alibaba vogliono creare una connessione per i consumatori tra i loro smartphone e i punti vendita fisici, Walmart vuole persuadere i suoi clienti ad acquistare sempre più online.

E come stanno andando gli affari?

Tutti continuano a crescere. Leggendo i dati di Walmart del primo quadrimestre le vendite derivanti dal mercato online sono aumentate di un terzo rispetto al periodo precedente e la crescita, secondo le previsioni della stessa azienda, continuerà nell’anno sfiorando il 42%.

Alla base di questa organizzazione c’è la scelta di gestire i punti vendita come veri e propri magazzini per le vendite online. Già molti altri operatori del settore lo fanno. Dall’ordine online, alcuni addetti fanno la spesa per il cliente all’interno di alcuni negozi selezionati e poi via, si spedisce tutto al cliente o questo passa a ritirarlo al punto vendita.

Vedremo nel prossimo periodo l’evoluzione delle strategie e i numeri a chi daranno ragione 🙂